Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 17.44 del 29 Maggio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Città di Massa, parla Dodaro:"Contro l'Imolese daremo tutti noi stessi. Ogni partita come una finale"

Big match sabato al PalaSport di Massa. I bianconeri affronteranno l'Imolese di Adriano Foglia. Dodaro:"La società ha fatto passi da gigante, cercheremo di ripagare la loro fiducia"

Calcio a 5
Città di Massa, parla Dodaro:`Contro l´Imolese daremo tutti noi stessi. Ogni partita come una finale`
Calcio a 5 - Sabato al PalaSport di via Degli Oliveti il Città di Massa scontrerà, per la terza volta in stagione, l'Imolese di Adriano Foglia. Un altro importante test per i bianconeri di mister Garzelli appollaiati al quarto posto in classifica insieme a L84 e Città di Asti.

Gli apuani nei due precedenti di questa stagione, uno in campionato e uno in Coppa di Divisione, hanno sempre avuto la meglio al termine di partite sofferte e spettacolari. Una vittoria nello scontro di sabato significherebbe il sorpasso in classifica proprio ai danni dei rossoblù avanti di un solo punto, ma soprattutto l'avvicinamento dell'obiettivo salvezza.
Perchè se è vero che i risultati del Città di Massa potrebbero far venire le vertigini, la società e la squadra hanno i piedi ben saldi a terra. Il primo pensiero è salvarsi. D'altronde per i bianconeri si tratta della prima storica stagione in A2.

Il capitano Luca Dodaro è il simbolo di questa realtà che sta prendendo sempre più spazio all'interno delle cronache sportive della nostra provincia. Il numero 16 apuano è la sicurezza della sua squadra, portata dalla serie C alla A2 difendendo i pali della porta in maniera superba. E proprio il portiere bianconero, ai nostri microfoni, ha ribadito ancora una volta l'obiettivo di questa stagione. Dodaro ha parlato di un gruppo unito che può vantare la fiducia della propria società e che, soprattutto, venderà cara la pelle in ogni partita, a prescindere dalla classifica e dagli obiettivi dichiarati.

Ecco la nostra intervista:

Il calcio a 5 sta diventando una realtà affermata nella nostra zona. I vostri risultati portano gente al palazzetto. Cosa ne pensi del movimento che si sta creando?
"Il calcio a 5 sta diventando una realtà a livello nazionale e noi qui a Massa stiamo cercando di avvicinare più persone possibili a questo fantastico sport. L'obiettivo della società è anche quello di arrivare a tanti giovani che magari vedono il calcio a 5 solo come hobby. Ormai da qualche anno la società ha creato la formazione U19 e da quest'anno esiste anche la scuola calcio, con la speranza di portare sempre più persone a contatto con il nostro sport e aumentare il numero di iscritti.

Primo anno in A2 per il Città di Massa. Il campo mostra una grande squadra e un gruppo unito, anche con i tifosi. Che aria si respira nello spogliatoio?
"La società ha fatto dei passi da gigante e i risultati della passata stagione con la storica promozione in A2 e l'ottimo inizio di quest'anno lo confermano. Questo perchè molti giocatori dell'anno scorso sono stati trattenuti andando ad aggiungere a quel blocco degli ottimi innesti. I nuovi arrivati si sono dimostrati fantastici non solo dal punto di vista calcistico ma anche dal lato umano e professionale. Infatti, una delle prerogative della nostra società è quella di trovare prima di tutto degli uomini, non solo dei giocatori. Il compito di noi "veterani" è quello di permettere a chi è appena arrivato di inserirsi al meglio e la squadra sta rispondendo alla grande. Nello spogliatoio si percepisce soprattutto la fiducia della società che noi stiamo cercando di ripagare."

La classifica sorride: quarto posto a pari merito con L84 e Città di Asti. Nel girone di andata era arrivata anche la vetta solitaria. Dove può arrivare questa squadra?
"Sappiamo che questa è una categoria che non fa sconti. Ogni partita è incerta, anche quando si va a giocare contro una squadra di bassa classifica il risultato non è mai scontato. A inizio anno abbiamo parlato di salvezza e l'obiettivo è quello. Ci siamo avvicinati molto a questo traguardo e una volta raggiunta la certezza matematica proveremo a fare più punti possibile. Quello che è certo è che noi daremo tutto in ogni partita, con o senza obiettivi, giocheremo sempre come se fosse una finale. Vedremo dove possiamo arrivare. Ovviamente è bello sognare un posto ai play-off, ma adesso dobbiamo concentrarci sulla salvezza."

Sabato grande sfida con l'Imolese al PalaSport. Due precedenti in questa stagione e due grandi vittorie. Che partita ti aspetti?
"Entrambe le vittorie stagionali con l'Imolese sono arrivate dopo partite sofferte. Hanno Adriano Foglia, tutti conosciamo il valore della loro rosa e oltretutto a dicembre hanno aggiunto degli ottimi innesti. Stanno vivendo un ottimo momento di forma, nella scorsa giornata hanno battuto Leonardo con un risultato piuttosto rotondo (12-1 ndr). Puntano a promuovere. Di certo noi sabato venderemo cara la pelle, così come loro non verranno di certo a Massa per fare una passeggiata."

Ad inizio anno avete dovuto giocare diverse partite a porte chiuse. Quanto è stato difficile giocare senza pubblico e quanto, invece, i tifosi vi spingono adesso?
"Non è stato il massimo giocare, ad inizio anno, le partite senza tifosi. E si è notato anche sul campo con i risultati. Una cosa che ci ha sempre contraddistinto è la carica del nostro pubblico. Molti tifosi ci seguono addirittura in trasferta, qualcuno è venuto pure in Sardegna. Ci danno una grande carica e noi cercheremo sempre di ripagarli dando tutti noi stessi"
Venerdì 24 gennaio 2020 alle 09:00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Questo post è a cura della A.S.D. Sportivamente


Notizie Massa Carrara






Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News