Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.35 del 26 Maggio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Città di Massa oltre le difficoltà, 6-4 all’L84

In un PalaOliveti lasciato ancora deserto dalle decisioni dell’aministrazione, il Città di Massa registra un’altra grande vittoria nello scontro diretto con i piemontesi dell’L84. 6-3 e tante emozioni

Città di Massa oltre le difficoltà, 6-4 all’L84
Calcio a 5 - CITTÀ DI MASSA: Dodaro, Quintin, Borges, Garrote, Lari, Manfredi, Ussi, De Angeli, Perciavalle, Bertoldi, Cattani, Nobili. All. Garzelli
L84: Pedro Henrique, Iovino, Cerbone, Rosano, Tambani, Oddone, Lucas, Turello, De Lima, De Souza, Miani, Chinelli. All. Barbieri
MARCATORI: 5'30'' p.t. Garrote (M), 13'14'' Lari (M), 19'22'' Lucas (L), 1'04'' s.t. Lari (M), 3'54'' Lari (M), 6'27'' Miani (L), 14'43'' Garrote (M), 14'54'' Miani (L), 19'07'' Garrote (M), 19'40'' Lucas (L)
AMMONITI: Dodaro (M)
ARBITRI: Daniel Borgo (Schio), Stefano Billo (Vicenza) CRONO: Giuliano Gioviale (La Spezia)

Sesta giornata di campionato di Serie A2, divisione calcio a 5, per il Città di Massa di mister Garzelli impegnato nel difficile scontro diretto contro l’L84, squadra di Volpiano in provincia di Torino. Match giocato nel nuovo impianto di Via degli Oliveti, ancora a porte chiuse, alle 15.00.
Il Città di Massa parte bene con un’occasione per Marcio su rilancio di Dodaro e di nuovo Marcio che recupera palla e riparte da solo per stampare la conclusione sul portiere avversario. La partita si gioca fin da subito su ritmi molto alti, con le squadre che pressano forte e avanzate, lasciandosi scoperte in caso di rottura delle linee di pressing. Nonostante ciò e una partita che si fa tesa e nervosa fin da subito, tre falli nei primi 3 minuti fischiati al Città di Massa, i padroni di casa sfiorano per poco il gol in due occasioni: prima Lari colpisce la traversa con un pallonetto, su un’imbucata dell’ottimo Marcio, poi dal calcio d’angolo battuto da Quintin, Garrote non riesce a mettere dentro da due passi. Gli ospiti si fanno vedere ripartendo velocemente, ma dopo 5 minuti e mezzo di controllo, il Città di Massa riesce a trovare il meritato vantaggio: da una rimessa laterale guadagnata con bravura da Quintin, Lari riesce a mettere in mezzo una palla velenosa che arriva sul secondo palo nei piedi di Garrote che questa volta non sbaglia e mette dentro.

Dopo il gol e una serie di cambi, i piemontesi dell’L84 provano a reagire e creano qualche pensiero alla difesa bianconera con una traversa colpita e un ottimo giro palla, oltre che tanta cattiveria in fase di non possesso. Quando il cronometro segna 11 minuti alla fine della prima frazione, prima De Freitas e poi Iovino vanno vicini al pareggio con due conclusioni dalla distanza. A 9 minuti dalla fine, il Città di Massa ha già 5 falli all’attivo, complicando ulteriormente una partita che adesso sembra aver preso l’inerzia degli ospiti che attaccano col portiere in movimento. Vicino al raddoppio Quintin dopo un calcio di punizione battuto da Marcio, il Città di Massa sfrutta anche un po’ di fortuna: su una conclusione di Manfredi, la respinta del portiere finisce sulla testa di un difensore che la insacca nella sua porta per portare i bianconeri nella situazione di doppio vantaggio, quando mancano 6 minuti alla sirena.
La partita si mette, dunque, in discesa per i padroni di casa che ora controllano, senza soffrire troppo, il vantaggio. Con L84 che finisce il bonus a pochi minuti dalla fine del primo tempo, il match si innervosisce ulteriormente con i bianconeri che lamentano un rigore non fischiato per un presunto fallo di mano in area.

Quando il primo tempo sembrava incanalato sul 2-0, a 28 secondi dall’intervallo gli ospiti trovano prima uno straordinario Dodaro che mette in angolo una grande conclusione di De Lima e poi, dagli sviluppi del corner, il gol del 2-1 con Siqueira che mette in rete.
Iniziato il secondo tempo, i piemontesi sfiorano subito il pareggio con Turello che, su passaggio di Murilo, riesce a mettere fuori da pochissimi metri, divorandosi un gol. Il Città di Massa è cinico però nel trovare il 3-1 su un’ottima ripartenza, 3 contro 2, guidata da Lari che poi conclude a rete per ristabilire le distanze. Dopo un incredibile palo colpito dagli ospiti, arriva anche il gol del 4-1 firmato ancora da Lari con un sublime pallonetto dopo aver raccolto la palla respinta dal legno. I bianconeri sembrano in totale controllo della partita anche sull’aspetto mentale e ripartono bene verso la porta avversaria. L84 non demorde, però, e continua ad aggredire e accorcia le distanze con Murilo dopo un’azione insistita. I piemontesi adesso iniziano a spingere forte con i bianconeri che sembrano calare un po’ fisicamente e ancora Murilo va vicino al gol, ma Dodaro la devia sul palo e poi in angolo. Occasioni da una parte e dell’altra fanno salire in cattedra i due portieri, protagonisti di splendide parate e due ottime prestazioni, oltre che a rendere la partita molto bella e intensa. Murilo entra per fare il portiere di movimento e i verdenero sono sbilanciati in avanti, da una palla recuperata Garrote riesce a siglare la doppietta personale e decimo gol stagionale, ma dopo 11 secondi proprio Murilo risponde per il 5-3 e doppietta anche per lui. A 53 secondi dalla fine, dopo un miracolo di Dodaro su un gran tiro di Murilo, arriva la tripletta di Garrote che recupera palla a centrocampo, vince due rimpalli e mette dentro a porta vuota per portare la partita sul 6-3. Inutile il gol di Siqueira, doppietta anche per lui, per il 6-4 finale.

Altra grande vittoria per gli uomini di mister Garzelli, nonostante le assenze pesanti di Ribeiro, infortunato in allenamento lunedì dopo che il comune ha negato l’utilizzo del palazzetto per gli allenamenti, e di Bandinelli. Una partita giocata senza pivot, contro un grande avversario, tosto e con grande giropalla, che l’anno scorso si era classificato al terzo posto. 14 punti in 6 giornate di campionato nonostante un palazzetto ancora deserto, lasciato colpevolmente a porte chiuse da un’amministrazione che ancora non riesce a far chiarezza sulla questione e che rischia di mettere in grossa difficoltà la società massese. In attesa della prossima, ed ennesima riunione della commissione di pubblico spettacolo prevista per mercoledì, i bianconeri adesso attendono i risultati delle altre gare prima di preparare la sfida di coppa contro l’Imolese, in casa, proprio mercoledì. Sperando di poter contare, oltre che delle enormi doti tecniche della squadra, anche sul supporto di un PalaOliveti gremito di gente.
Sabato 2 novembre 2019 alle 16:57:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Questo post è a cura della A.S.D. Sportivamente


Notizie Massa Carrara






Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News