LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Massese-Rignanese 3-1: i bianconeri accorciano sulla capolista

La vittoria contro la giovanissima Rignanese permette di accorciare sulle due squadre di vertice Ponsacco e Sanremese, entrambe sconfitte

Massese-Rignanese 3-1: i bianconeri accorciano sulla capolista
Massa - MASSESE: Barsottini, Raimo, Angelotti (19' Mosti), Massoni, Zambarda, Scalini, Amico (45' Remorini), Spinosa, Gioè, Lombardi (80' Del Nero), Benedetti (A disp. Tonelli, Crovi, Brondi, Lucaccini, Fusco, Milovanovikj). All. Dell'Amico
RIGNANESE: Burzagli, Privitera (74' Merola), Gori (45' Renieri), Meucci, Brenna, Privitera, Ignesti (52' Piazza), Ndou (69' Montaguti), Bennati, Castiglione, Franchi (59' Diolaiti) (A disp. Ferrari, Graziani, Spanu) All. Guarducci
ARBITRO: Francesco D'Eusanio di Faenza
ASSISTENTI: Nicola Iocca di Isernia e Marco Bianchi di Roma
RETI: 28' Privitera, 35' Benedetti, 48' Scalini, 66' Lombardi

MASSA- Giornata favorevole alla Massese, la seconda di ritorno del campionato di Serie D. I bianconeri con questa ineccepibile vittoria per 3-1 accorciano sulla capolista Ponsacco, sconfitta in casa per 1-2 dal Real Forte Querceta, e sulla seconda classificata Sanremese, caduta anch'essa tra le proprie mura contro una sorprendente Albissola. Adesso la classifica torna ad essere accettabile, sette punti dalla vetta non sono poi tantissimi, se si considera lo scontro diretto con i pisani al "Degli Oliveti" tra tre settimane.

Passando alla gara odierna, contro i giovanissimi fiorentini della Rignanese, la Massese ha vinto meritatamente, dominando la partita per tutti i 90 minuti. Gli ospiti sono però passati in vantaggio alla prima occasione, mettendo paura agli uomini di Zanetti che per qualche minuto hanno perso la tranquillità, mettendo in evidenza le difficoltà psicologiche dell'ultimo sfortunato periodo. Poi le reti di Benedetti, Scalini e Lombardi hanno rimesso il treno bianconero sul binario giusto.

Per quanto riguarda le formazioni, l'unico grande assente della Massese è Remorini, fermato in settimana da uno stato influenzale e fatto partire dalla panchina, causa anche il “problema” fuori quota. Fuori anche il difensore centrale Mosti, sostituito da Zambarda, mentre Angelotti è il terzino sinistro; centrocampo affidato a Scalini, con Amico e Spinosa come braccetti; nel reparto offensivo è Lombardi il trequartista, alle spalle di Benedetti e Gioè.

La Rignanese scende in campo con 7 fuoriquota tra cui un 2001, una difesa a 4 formata da tre 98 e un 97 e una media di età di 21,09 anni, rispetto ai 24,36 degli avversari.

La differenza di età, di stazza fisica e tasso tecnico si nota subito dai primi minuti, tanto che la Massese va da subito piu' volte vicino al gol. Prima occasione dell'incontro al 4' minuto: grande azione solitaria di Lombardi che si invola da centrocampo, entra in area ma si allunga un po troppo il pallone, favorendo Burzagli nella parata a terra. Al 7' minuto Angelotti è l'incaricato di una punizione dal limite ma il suo tiro si imbatte sulla barriera. Un minuto piu' tardi, Benedetti da posizione defilata, anticipa il suo marcatore, costringendo l'estremo difensore fiorentino al secondo intervento provvidenziale. Al 12', da una punizione dalla destra di Angelotti, Spinosa devia di testa ma Burzagli è ancora presente. Al 14' il gran tiro dai 20 metri di Lombardi esce di poco sopra l'incrocio dei pali. Dopo 20 giri di lancette, abbandona il campo Angelotti, per infortunio. Al suo posto Mosti che si mette in mezzo alla difesa mentre Zambarda passa a sinistra, ristabilendo una linea difensiva già ben consolidata.

Al 28' incredibilmente la Rignenese passa in vantaggio: da una punizione laterale, la difesa della Massese "si fa un sonnellino" e il numero 6 Privitera devia di destro indisturbato per lo 0-1. Ammutolito lo Stadio Degli Oliveti: nessuno dei presenti, per come si era messa la partita nei primi minuti, si sarebbe aspettato di veder passare in vantaggio i ragazzi di mister Guarducci. I verdi prendono coraggio e la Massese accusa il colpo, tanto che la partita diventa molto confusionaria e quindi a favore degli ospiti.

Ma fortunatamente per i bianconeri, al 35' arriva il pareggio: su cross di Lombardi dalla sinistra, Benedetti salta piu' alto di tutti, la sua deviazione colpisce l'interno della traversa e finisce in rete (1-1), per il suo ottavo centro stagionale. La partita riprende la trama dei primi minuti, con la Massese padrona del campo e alla ricerca del vantaggio: al 42', dagli sviluppi di un corner, Gioe' spizzica sul secondo palo, dove Scalini arriva un attimo in ritardo e non trova la deviazione vincente. Al primo minuto di recupero Massoni sventaglia verso Gioè che stoppa sul vertice dell'area di rigore e calcia a girare, scheggiando l'incrocio dei pali. Dopo 3 minuti di recupero finisce il primo tempo.

Nella ripresa, come prevedibile, i padroni di casa partono forte e si avvicinano subito alla porta avversaria, prima con Lombardi su punizione e poi con il neo entrato Remorini, dagli sviluppi di un corner. Al 3' la Massese passa: corner dalla destra calciato forte sul primo palo da Lombardi, ripetendo lo schema del primo tempo; questa volta, sulla spizzicata di Remorini, Scalini è ben appostato e mette dentro di testa da pochi passi. Vantaggio meritato per i bianconeri che sfatano il tabu' del gol da palla inattiva (fino ad oggi infatti i ragazzi di Zanetti non erano ancora riusciti a segnare da tali situazioni) e iniziano a gestire la partita con piu' tranquillità.

Al minuto 66' la Massese triplica e mette il risultato in cassaforte: solita discesa di Raimo sulla fascia sinistra e cross a mezza altezza verso Lombardi che con una gran girata non lascia scampo a Burzagli, trafiggendolo sul secondo palo. Tre minuti piu' tardi l'occasione del poker è sui piedi del mastino Gioè ma il suo pallonetto è intercettato dal numero 1 ospite.

Nell'ultimo quarto d'ora la partita si spegne, la Rignanese non sembra credere nella possibilità di un recupero mentre Zambarda e compagni controllano senza problemi fino al triplice fischio.

Domenica 14 gennaio 2018 alle 17:14:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News