LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 23.03 del 21 Novembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Lega Nord: Prostituzione a Massa, Sindaco e Prefetto agiscano in modo più incisivo

" Legalizzare la prostituzione vuol dire abbattere lo sfruttamento delle ragazze imponendo regole, luoghi e norme sanitarie adeguate, al contrario di quanto avviene oggi per le strade"

Lega Nord: Prostituzione a Massa, Sindaco e Prefetto agiscano in modo più incisivo
Massa - Il carroccio massese sollecita le istituzioni locali tramite una nota del responsabile comunale Nicola Martinucci: "Sono anni che la Lega si batte per l'abrogazione della legge Merlin, a livello federale raccogliemmo in tutta italia tantissime firme per togliere dalle strade queste ragazze, controllare e tassare la prostituzione come già fanno altri paesi europei; il governo però ha sempre dimostrato di essere sordo alle richieste dei cittadini. Legalizzare la prostituzione vuol dire abbattere lo sfruttamento delle ragazze imponendo regole, luoghi e norme sanitarie adeguate, al contrario di quanto avviene oggi per le strade: uno spettacolo degradante ed indegno. Vorrei far notare al Sindaco Volpi che Massa è l'unica città della costa versiliese dove questo fenomeno prolifera, soprattutto nel viale a mare. Se si pensa di eliminare il problema multando ogni tanto chi con la macchina favoreggia tale forma di prostituzione si commette un grave errore. Non possiamo più permetterci di dare ogni anno un'immagine del genere ai massesi ed ai turisti: giustamente soprattutto questi ultimi storgono il naso quando pensano di venire a trascorrere le vacanze in luoghi che immaginano ben diversi per la gestione dell'ordine pubblico e invece si ritrovano in un posto in cui la criminalità sta dilagando sempre di più e in cui le persone addirittura smettono di denunciare i reati che subiscono. Come Lega Nord - conclude Martinucci - chiediamo al Sindaco e al Prefetto di intervenire urgentemente per risolvere questo problema magari prendendo spunto dalle città limitrofe, dove viene fortemente limitato. Questo in attesa che il governo nazionale cambi e quindi si concretizzi un percorso per togliere definitivamente le ragazze dalle strade".
Martedì 14 novembre 2017 alle 10:55:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara



VIDEOGALLERY


FOTOGALLERY



VIDEOGALLERY

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News