LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 23.03 del 21 Novembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Le imprese alla politica massese: "Approvate il piano urbanistico"

nel solo comune di Massa hanno chiuso, 207 imprese, soprattutto artigiane che sono quelle unità imprenditoriali che fanno ricadere la ricchezza sul territorio.

Le imprese alla politica massese: `Approvate il piano urbanistico`
Massa - "Se il piano urbanistico non sarà approvato entro la fine di questa legislatura la responsabilità sarà di chi non ha fatto gli interessi del territorio, delle imprese e delle famiglie". Ultimatum delle imprese della provincia di Massa Carrara al consiglio comunale di Massa che sta tenendo in ostaggio l'approvazione del regolamento urbanistico che le imprese attendono da trent'anni ormai. L'appello è partito ufficialmente dalla sala rossa della Camera di Commercio, la casa delle imprese, dalle associazioni di categoria che all'unanimità chiedono a gran voce il "via libera ad un regolamento che non è certo dei migliori, ma che è un punto di partenza su cui intervenire, in un secondo momento, con modifiche chirurgiche".

E' stato il presidente dell'ente camerale, Dino Sodini insieme al presidente dell'Isr e di Coldiretti, Vincenzo Tongiani, al Presidente di Confartigianato, Sergio Chericoni e al Presidente degli edili di Cna, Enrico Mallegni, a lanciare il "grido di allarme". I numeri devono far riflettere: nel solo comune di Massa hanno chiuso, 207 imprese, soprattutto artigiane che sono quelle unità imprenditoriali che fanno ricadere la ricchezza sul territorio. Esattamente la metà. La nostra decisione di prendere una posizione non è strumentale ma è solo finalizzata a richiamare sia maggioranza che opposizione sull'indispensabilità del piano per rilanciare lo sviluppo".

Secondo i dati delle associazioni l'iter che ha portato alla costruzione del piano urbanistico e ai suoi passaggi successivi è costato 1milione di euro: "Non entriamo nel merito dei tecnicismi, perché non ci compete, noi entriamo nel merito – hanno spiegato i rappresentanti delle associazioni di categoria - delle tempistiche che sono inaccettabili. Rischiamo di buttare via altro tempo ed altro denaro pubblico senza essere arrivati al risultato finale. Ci troviamo di fronte ad un punto di non ritorno e se la politica non lo capisce se ne assumerà le sue responsabilità".
Lunedì 13 novembre 2017 alle 19:47:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara



VIDEOGALLERY


FOTOGALLERY



VIDEOGALLERY

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News